#SCRIPTORIVM: oggi il via al primo hackathon archeologico sugli open data

Oggi e domani 19-20 giugno 2015 nell’Auditorium dell’Area Archeologica di Pompei innovatori sociali, archeologi, sviluppatori, hackers, designer e cittadini parteciperanno all’evento hackathon #SCRIPTORIVM, organizzato da Studiare Sviluppo nell’ambito del Progetto Open Pompei, PON GAT 2007-2013, parte del Grande Progetto Pompei GPP, in collaborazione con la Soprintendenza Speciale per Pompei, Ercolano e Stabia.

Obiettivo: produrre insieme un common digitale per l’archeologia. 

4 le tracce da percorrere:

Archeologica Academia: per rendere accessibili i risultati della ricerca avviando la realizzazione di una mappa 4D di Pompei che permetta di associare un manufatto archeologico agli articoli ad esso riferiti, geo-riferiti e crono-riferiti.

Imagines Pompeiorum viarum: ovvero, creare un archivio fotografico georeferenziato e aperto di Pompei, che ne consenta una visita virtuale.

Pompeiorum libera tabula: per liberare le piante archeologiche imprigionate nella carta, digitalizzandole, vettorializzandole, metadatandole e disseminandole come open data per restituirle sia ai cittadini, sia alla comunità scientifica perché siano riusate.

Ad faciendum certiores hospites: con l’obiettivo di sviluppare un sito web su Pompei che sia di stimolo a chi vuole visitare gli scavi, lavorare alla realizzazione di WePompei.it

Per approfondimenti: www.openpompei.it/scriptorivm  e www.openpompei.it 

Lo #SCRIPTORIVM è parte dell’evento TEDx Pompeii, che si terrà al Teatro Grande la sera del 20 giugno 2015.

TAG Correlati

DPS | open data | OpenPompei | Pompei | PON GAT | QSN | Scriptorium