Online il nuovo numero della Rivista Italiana di Public Management

È consultabile online l’ultimo numero della Rivista Italiana di Public Management, edita da Studiare Sviluppo, con Special focus su “Gestione dell’emergenza, tra eccezionalità e continuità: modelli e strumenti di risk management”.

Il secondo numero del terzo volume analizza, con differenti punti di vista e con una ampia gamma di strumenti, sia di tipo teorico sia tecnico, la risposta delle istituzioni pubbliche all’emergenza sanitaria da Covid-19, “offrendo al dibattito pubblico e scientifico una cornice di ricerca e di studio innovativa, attenta alla proposizione di una pluralità di chiavi di lettura e di analisi, con contribuzioni di autori di discipline scientifiche diverse nella proposizione di idee, modelli e chiavi di lettura sui temi affrontati” come si legge nell’editoriale di Luigi Fiorentino e Elisa Pintus.

Il Focus si apre con un contributo dedicato a “Etica e gestione delle emergenze” di Gilberto Corbellini, per poi concentrarsi sulle istituzioni scolastiche con un saggio su “Scuola e sviluppo, il capitale umano al centro: la lezione del Covid-19” di Patrizio Bianchi e sulle infrastrutture critiche con un saggio su “La gestione delle infrastrutture critiche durante la crisi Covid” di Roberto Setola. La Rivista approfondisce poi con due diversi contributi il tema del lavoro agile e le sue diverse declinazioni e implicazioni, uno dal titolo “Smart working ed emergenza sanitaria: una lettura prospettica a partire dall’esperienza dell’Invalsi del Covid-19” di Pierpaolo Cinque – Patrizia Falzetti – Giuseppina Le Rose e “Il lavoro agile: un’occasione da non perdere” di Giovanni Valotti, Marta Barbieri, Giorgio Giacomelli, Lorenza Micacchi, Francesco Vidè.

La sezione dialoghi della rivista si chiude poi con il saggio dal titolo “Invecchiamento demografico e sostenibilità della spesa pensionistica quale prospettiva” di Carmen Graziano e di Rosa Valicenti.; mentre la sezione Close Up ospita due contributi relativi a casi applicativi “Una misurazione condivisa della performance organizzativa: l’esperienza degli indicatori comuni per le funzioni di supporto” di Marco De Giorgi  e “Indagine sull’amministrazione difensiva” di Stefano Battini e Francesco Decarolis.

I contributi con le loro diverse prospettive, offrono una visione propositiva sull’innovazione come leva nella gestione degli stati di crisi.

 

TAG Correlati

COVID-19 | Public Management | RIPM