#LAPARTITADITUTTI: la campagna contro la violenza sulle donne e l’indagine IPSOS sulla percezione in Italia

In occasione della giornata internazionale della violenza sulle donne, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alle Pari opportunità e ai Giovani, Vincenzo Spadafora, lancia la campagna #lapartitaditutti accompagnata da un’inedita indagine Ipsos sulla percezione della disparità di genere in Italia. La campagna di comunicazione, realizzata dalla Rai, ha come protagoniste le giocatrici della pallavolo femminile italiana, tra cui le “azzurre” Paola Egonu e Cristina Chirichella puntando sul valore della squadra.

L’attuale governo è infatti al lavoro su un Piano Operativo con 33 milioni di euro per il 2019 e l’istituzione di una Cabina di Regia che lo scorso 21 novembre ha preso atto della prima bozza di interventi  che avranno carattere dinamico e flessibile.

L’indagine IPSOS svolta su un campione di 1.300 intervistati, mostra che il 57% ritiene che del tema violenza sulle donne si parli troppo poco e ben il 71% è convinto che lo Stato non utilizzi strumenti o misure per combattere la violenza sulle donne. Una percezione, questa, per molti versi in contrasto rispetto alle numerose misure messe in atto negli anni più recenti. La maggioranza degli intervistati ritiene che gli strumenti più efficaci siano più leggi e più assistenza legale (46%), seguiti da strumenti di supporto economico in favore delle donne abusate (40%) per garantire loro una indipendenza economica dal partner. L’83% degli intervistati è per la creazione di un fondo “ad hoc” garantito dallo Stato destinato alle vittime.

Una seconda indagine, voluta dal Dipartimento per le Pari Opportunità nell’ambito del Piano strategico nazionale antiviolenza 2017-2020, è stata realizzata da ISTAT e CNR per acquisire quanti più elementi utili a una mappatura sul tasso di copertura territoriale dei centri antiviolenza, sui servizi offerti, sul numero di donne prese in carico e sulla competenza del personale. Tutte informazioni essenziali per la “squadra” rappresentata da 11 ministeri, Regioni, enti territoriali, e tutti coloro che, grazie anche al contributo di forze dell’ordine, magistratura associazioni, sindacati, stanno lavorando al Piano operativo antiviolenza. Dai primi risultati dell’indagine ISTAT emerge, ad esempio, che su un totale di 49.152 donne che nel 2017 si sono rivolte ai centri finanziati dalle Regioni, 29.227 (ossia il 59,47%) hanno iniziato un percorso di uscita dalla violenza. Il 29,6% delle donne è straniera e il 73,6% ha figli, che sono minorenni in oltre il 70% dei casi.

Per approfondimenti:

http://www.lapartitaditutti.it/

https://www.facebook.com/DipartimentoPariOpportunita/

Studiare Sviluppo affianca il Dipartimento per le Pari Opportunità con una Convenzione che prevede azioni di supporto ed assistenza tecnico–operativa sulle tematiche in materia di parità e pari opportunità.