Costruire un modello partecipativo sostenibile al centro dell’Officina Sperimentale partecipazione delle Aree Interne

Hand of diverse people connecting jigsaw puzzle. Concept of partnership and teamwork in business

Al via la fase operativa dell’Officina SNAI Partecipazione nelle Aree Interne, realizzata nell’ambito del progetto Officine Coesione, finanziato dal Pon Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020. Questo spazio di lavoro è promosso dal Comitato Tecnico Aree Interne (CTAI) in collaborazione con Cittadinanzattiva Onlus, ActionAid Italia Onlus e Aip2 Italia.

La consultazione on line, lanciata presso un gruppo di partner selezionati, ha individuato gli ambiti di policy prioritari sul tema della partecipazione nelle AI e, tra essi, quelli intorno ai quali organizzare un confronto.

Il 27 maggio si è tenuto l’incontro dell’Officina intorno ai temi del design del processo partecipativo, della gestione condivisa di beni e servizi delle aree interne e dei ruoli e degli attori della partecipazione nelle stesse.

Il lavoro, si è sviluppato attraverso tre tavoli online, uno per tema, che hanno visto la partecipazione di circa 20 diversi soggetti rappresentativi sia di realtà nazionali che locali, con una preponderanza di queste ultime.

L’obiettivo dell’Officina Sperimentale partecipazione delle Aree Interne è quello di accompagnare la costituzione, e legittimare, una rete di soggetti attivi sulla partecipazione nelle aree interne, come riferimento per l’individuazione di un modello partecipativo sostenibile applicabile alla SNAI.

TAG Correlati

2014-2020 | ACT | officine coesione | PON GOV