Conclusi gli ASOC1819 AWARDS: due giorni di eventi dedicati agli studenti e alle loro ricerche di monitoraggio civico

Si è conclusa ieri, presso la sede del Cnr di Roma, la due giorni di eventi di A scuola di Open Coesione (ASOC), progetto rivolto agli studenti degli istituti scolastici italiani con l’intento di promuove principi di cittadinanza attiva e consapevole attraverso attività di ricerca e monitoraggio civico dei finanziamenti pubblici. ASOC, progetto finanziato nell’ambito dell’iniziativa Open Coesione, unisce educazione civica, competenze digitali, storytelling (nonché competenze trasversali quali sviluppo di senso critico, problem-solving, lavoro di gruppo e abilità interpersonali e comunicative) per produrre narrative d’impatto a partire dai dati sugli interventi finanziati dalle politiche di coesione.

Per l’edizione 2018/2019 sono state 104 le scuole ammesse alla valutazione finale e gli studenti dei progetti arrivati nella Top ten e vincitori dei premi speciali sono stati i veri protagonisti dell’intero evento. Nella giornata del 3 Giugno i ragazzi hanno incontrato il rapper romano Amir Issaa, membro del collettivo artistico Rome Zoo e produttore discografico, che ha parlato con loro del “Potere delle parole nella musica”.

   

Ieri mattina, invece, i ragazzi delle scuole premiate hanno presentato le attività svolte davanti alle numerose personalità istituzionali presenti. Il primo posto nella classifica di A scuola di Open Coesione è andato all’ITT “Mario Ciliberto” di Crotone, che ha rivolto la propria attenzione al finanziamento pubblico di “Recupero e valorizzazione dell’area archeologica Antica Kroton – Bonifica area archeologica – Intervento Pilota”; al secondo e terzo posto, invece, l’ I.I.S. G.B. Odierna di Palma di Montechiaro con l’iniziativa “Comune di Palma di Montechiaro Naturalizzazione e recupero paesaggistico delle pendici del centro urbano – 1° Stralcio” e il liceo “Giuseppe Maria Galanti” di Campobasso i cui studenti hanno monitorato il finanziamento di “Adeguamento, miglioramento e completamento della tangenziale Nord di Campobasso”. Nel pomeriggio, invece, spazio a due volti noti del giornalismo d’inchiesta italiano che hanno concluso l’evento trasmesso in live streaming: Milena Gabanelli, attuale Conduttrice dello spazio di approfondimento DataRoom del Corriere della Sera, e Giuseppina Paterniti, direttrice del Tg3.

L’autrice di programma giornalistico Report ha parlato dell’importanza di lavorare sulle fonti documentate e indiscutibili per comprendere fino in fondo, ed in modo oggettivo, gli effetti delle politiche pubbliche poste in essere riuscendone ad interpretare le differenti sfaccettature per non avere una “verità parziale”. Anche la direttrice del Tg3 ha parlato dell’importanza del sapere approfondire e interpretare la notizia, guardandola da differenti punti di vista tenendo conto della presenza e responsabilità di numerosi soggetti coinvolti tra chi fornisce e chi riceve una notizia.

Oltre alla premiazione, le prime tre scuole classificate avranno l’occasione di visitare rispettivamente le sedi istituzionali dell’Ue a Bruxelles, il Senato della Repubblica italiana e la sede di Saxa Rubra della Rai i cui tg hanno riservato un servizio all’evento ASOC.

TAG Correlati

ASOC | open data | OpenCoesione

TAG Correlati

ASOC | open data | OpenCoesione