Al via il Progetto per il rafforzamento delle capacità del Comando Generale della Gendarmeria Turca nel campo dell’ordine pubblico

Il 1° marzo scorso si è insediato ufficialmente ad Ankara l’RTA del Progetto di Gemellaggio Rafforzamento delle capacità del Comando Generale della Gendarmeria Turca nel campo dell’ordine pubblico e della “gestione della folla”, il Maggiore Luigi  Marano. Il Progetto, che vede nel Consorzio Italiano l’Arma dei Carabinieri CoESPU come Lead partner e Studiare Sviluppo in qualità di Mandated Body, ha come Paese beneficiario la Turchia – Gendarmerie General Command – Jandarma (GGC). I Carabinieri, coordinati dal Project Leader Col. Giuseppe Battaglia, capo dell’Ufficio Cooperazione Internazionale del Comando Generale dell’Arma, partecipano al Progetto mediante il CoESPU (Centro di Eccellenza per le Stability Police Units. Il Centro, che ospita al suo interno anche una base Nato, ha fama mondiale nel campo dell’addestramento militare di forze di Polizia straniere. Il Progetto mira a prevenire ed evitare – mediante la formazione del personale della Gendarmeria – azioni e comportamenti che possano indurre alla violazione dei diritti umani, a causa di uno sproporzionato uso della forza durante le operazioni di gestione dell’ordine pubblico.

Da questo momento iniziano ufficialmente le azioni di implementazione del Progetto, che avrà la durata di 24 mesi, per il rafforzamento della capacità istituzionale della Jandarma. Tra i risultati attesi, attraverso l’implementazione di attività di “Institutional Building”, la creazione di un sistema di formazione “sostenibile” nel campo dell’ordine pubblico e della gestione e “controllo della folla” e la formazione e addestramento di 1.580 gendarmi turchi sulle tematiche del Progetto attraverso seminari, workshop, visite di studio in Italia ed altri paesi europei ed Internship.

Per approfondimenti:

Strengthening the Institutional Capacity of General Command of Gendarmerie Regarding Public Order Management and Crowd Control – Eu Twinning 2016-2018