A Tunisi il 6 dicembre la Conferenza finale di sensibilizzazione del Progetto IPCAM

Il 6 dicembre 2016 a Gammarth, Tunisi, si terrà la Conferenza Finale di Sensibilizzazione: Travailler ensemble pour une Tunisie plus préparée del Progetto Rafforzamento delle Capacità di Preparazione nel Mediterraneo (Increasing Preparedness Capacities Across Mediterranean) – IPCAM. Saranno presenti alti rappresentanti delle istituzioni nazionali e delle organizzazioni internazionali impegnate nella gestione delle emergenze, della Direzione Generale per gli Aiuti Umanitari e la Protezione civile della Commissione europea (DG ECHO), delle Autorità di Protezione Civile della Tunisia, dell’Italia, della Germania e della Francia, e della società civile tunisina.

La Conferenza Finale IPCAM sarà dedicata alla presentazione delle sue attività da parte dei professionisti ed esperti che hanno contribuito alla loro realizzazione, illustrando le buone pratiche e gli strumenti sviluppati a beneficio delle istituzioni coinvolte nella gestione delle emergenze in Tunisia come il Manuale per il funzionamento delle Commissioni Regionali per la Gestione delle Catastrofi, il database geografico delle risorse umane e le procedure operative per la richiesta e l’accoglienza dell’assistenza del Meccanismo Unionale di Protezione Civile.

Nel pomeriggio, una sessione sarà riservata ai Direttori Generali, ai Direttori delle Relazioni Internazionali e agli alti rappresentanti delle autorità nazionali di Protezione Civile della Tunisia, dell’Italia, della Germania e della Francia e della Direzione Generale per gli Aiuti Umanitari e la Protezione civile della Commissione europea (DG ECHO). Secondo le priorità strategiche proposte dall’Office National de Protection Civile della Tunisia, tenendo conto delle buone pratiche, delle esperienze e delle lezioni apprese da IPCAM e dai progetti bilaterali realizzati da Germania e Francia nel Paese, i partecipanti cercheranno di tracciare un bilancio del quadro di cooperazione euro-tunisino in tema di protezione civile e discuteranno sulle possibili modalità di realizzazione delle future azioni di cooperazione bilaterale e multilaterale, compreso un possibile seguito del Progetto IPCAM.

Il Consorzio di realizzazione IPCAM – cofinanziato dalla Direzione Generale per gli Aiuti Umanitari e la Protezione civile della Commissione europea (DG ECHO) – è composto dal Dipartimento della Protezione Civile Italiana (DPC), il coordinatore, dall’Autorità di Protezione Civile della Tunisia (ONPC), dall’Agenzia Federale Tedesca per il Soccorso Tecnico (THW) e da Studiare Sviluppo (SS).

Per informazioni: Segreteria IPCAM c/o Dipartimento della Protezione Civile Italiana (DPC) Tel: +39 0668202674 – Fax: +39 0668202811 – e-mail: ipcam@protezionecivile.it http://www.ipcamproject.eu/

 

TAG Correlati

Emergency | Grant | Protezione Civile | Tunisia

Studiare Sviluppo si trasforma in

Eutalia rappresenta la nostra nuova identità con un cambio di passo verso nuovi traguardi.

Il nome Eutalia nasce, infatti, dalla fusione di Europa e Italia, sintetizzando non solo i due ambiti di operatività della Società – quello nazionale e quello internazionale – ma soprattutto evidenziando il ruolo che siamo chiamati a svolgere nel nuovo contesto europeo.

Con decorrenza 7 marzo 2022 la ragione sociale della nostra Società varia da Studiare Sviluppo s.r.l. alla nuova Eutalia s.r.l., sede, codice fiscale, partita Iva e numeri telefonici rimangono invariati.