A Roma dal 6 febbraio le riforme della finanza pubblica internazionale e il ciclo di bilancio al centro dei Seminari RGS

Il 6 febbraio 2017 a Roma si apre il Seminario sul tema delle  riforme della finanza pubblica internazionale e sul ciclo di bilancio, volto a implementare un percorso di empowerment per il rafforzamento delle competenze specialistiche del personale RGS, promosso dal Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento della Ragioneria Generale Dello Stato, Servizio Studi Dipartimentale in collaborazione con Studiare Sviluppo nell’ambito del Progetto “Svolgimento di attività di supporto in tema di rafforzamento della capacità amministrativa e tecnica del Dipartimento RGS”. Il Seminario, che si terrà presso la Sala Conferenze del Polo RGS, sarà introdotto dal Ragioniere Generale dello Stato, Daniele Franco e sarà tenuto da Marco Cangiano, esperto di finanza pubblica di riconosciuta esperienza di livello internazionale. Durante i tre giorni di lavori saranno affrontati diversi temi tra cui la gestione delle risorse pubbliche, la responsabilità fiscale, gli standards e codici internazionali per la valutazione di un sistema di gestione per le risorse pubbliche.

Il 9 e 10 febbraio 2017, sempre all’interno del Polo RGS, si terrà l’evento internazionale dal titolo “Medium-term budgetary frameworks and public accounting reforms and expenditure controls: comparing Austrian, French and Italian experiences” che vedrà tra i temi trattati la gestione delle risorse pubbliche e la riforma della contabilità pubblica, anche nell’ottica dei controlli di spesa, attraverso un confronto nel settore dell’esperienza italiana con le esperienze francese ed austriaca. Tra i relatori, oltre a Marco Cangiano, Renaud Duplay – Vice Direttore per la politica fiscale presso la direzione Bilancio del Ministero dell’Economia e Finanze Francese, Clemens Mungenast  Responsabile della Direzione Finanze del Governo federale dello Stato della Stiria (Austria), Delphine Moretti  Senior Policy Analyst, Divisione Bilancio e Spesa Pubblica OECD (Parigi), Bernhard Schatz  Corte dei Conti Austriaca.