Storie Interrotte

Il progetto Storie Interrotte, realizzato da Studiare Sviluppo in collaborazione con il DPSMISE, consiste nella diffusione, con diversi mezzi di divulgazione e comunicazione (sperimentazione scolastica, produzione teatrale, trasmissioni radiofoniche tematiche, produzioni editoriali, audio-riviste, web), della conoscenza del ruolo, del pensiero e dell’azione di cinque figure-chiave originarie del Sud d’Italia, che hanno segnato la storia nazionale: Francesco Crispi, Francesco Saverio Nitti, Donato Menichella, Luigi Sturzo e Giuseppe Di Vittorio. La stessa formula progettuale è stata successivamente impiegata anche per la figura di Enrico Mattei.
L’obiettivo del progetto nasce dalla constatazione che si è persa in Italia la consapevolezza del ruolo avuto dalla classe dirigente del Sud nella costruzione nazionale, della combinazione di visione e pragmatismo della loro azione e delle soluzioni che hanno dato alle apparenti dicotomie pubblico-privato, locale-globale. Tale rimozione ostacola il rinnovamento del territorio, mortificando i tentativi o le aspirazioni di una nuova potenziale classe dirigente. Si è voluto perciò restituire al Sud Italia, ai suoi giovani, ma anche al resto del paese, la consapevolezza del valore dell’azione di quei “padri fondatori”.
Il progetto ha raggiunto diverse tipologie di pubblico attraverso canali di comunicazione studiati ad hoc:

• studenti, insegnanti e scuole;
• lettori di libri;
• il teatro;
• il “grande pubblico”;
• pubblico di nicchia;
• giovani.

 

TAG Correlati

Cultura | DPS | Media | MISE

TAG Correlati

Cultura | DPS | Media | MISE