Studi di fattibilità e progettazione preliminare di interventi di riqualificazione energetico-ambientale dei distretti industriali, delle filiere e dei poli di imprese – POIn Energia 2007-2013

Nell’ambito del POIn Energia, Studiare Sviluppo, su mandato del Ministero dell’Ambiente (MATTM), ha promosso e gestito l’avvio di interventi di risparmio ed efficienza energetica e di simbiosi industriale per la riconversione ecologico/energetica degli agglomerati di imprese, appartenenti a diversi i settori produttivi.

Tra le altre attività, Studiare Sviluppo ha in particolare curato la ricognizione qualitativa dei sistemi industriali presenti sul territorio e stimolato, tramite “chiamata per idee”, la raccolta di manifestazione di interesse di attori locali per l’elaborazione di idee progettuali meritevoli di supporto e finanziamento, promuovendo opportune forme di coinvolgimento del territorio.

A seguito di tale operazione, Studiare Sviluppo ha valutato e selezionato 8 progetti innovativi per i quali la Società, previa valutazione e graduatoria degli interventi, ha gestito:

  • La redazione degli studi di fattibilità tecnico economica per la progettazione di massima degli interventi;
  • Il bando di gara per la progettazione definitiva/esecutiva e la realizzazione degli stessi.

I progetti supportati sono stati i seguenti:

      1. Progettazione di un impianto cogenerativo a metano di potenza pari a 2MWe, con annessa rete di teleriscaldamento a servizio delle utenze presenti nell’ASI (valore 6 meuro). Regione: Campania, Area Industriale di Buccino.  Numero Aziende coinvolte: 6 (PPP, capofila privato)
      2. Progettazione di un impianto cogenerativo a biomassa da 1MWe connesso, attraverso un rete di teleriscaldamento, ad un impianto per la produzione di tavolame di alta qualità, cippato e pellets, ed integrato con un impianto pilota per la produzione di syngas (valore 15 meuro). Regione: Calabria, Sila. Numero Aziende coinvolte: 2 (capofila privato)
      3. Progettazione di impianti cogenerativi di piccola taglia alimentati dagli scarti di produzione dei settori latterio-caseario ed ortofrutticolo, dislocati nel distretto agricolo ed agroindustriale della Piana di Sibari, ed operanti in una logica di rete attraverso moduli di interscambio per l’energia elettrica e termica (valore 9,2 meuro). Regione: Calabria, DAQ – Piana di Sibari. Numero Aziende coinvolte: 9 (PPP, capofila privato)
      4. Progettazione  di un sistema integrato composto da un impianto cogenerativo a  biomassa (1MWe) alimentato con scarti industriali/organici provenienti dalla  filiera agricola locale, una rete di distribuzione del  calore  e un impianto  fotovoltaico (valore 3 meuro). Regione: Campania, Area PIP di Frigento (AV). Numero Aziende coinvolte: 17. (PPP, capofila soc misto pubblico/privato)
      5. Progettazione di una piattaforma per la raccolta, il conferimento e il trattamento della biomassa proveniente dagli scarti del settore agricolo, con annesso un impianto co/trigenerativo da 1MWe collegato ad una rete per il teleriscaldamento/raffrescamento dell’utenze presenti nel distretto industriale (valore 6 meuro). Regione: Sicilia, Localizzazione: ASI di Gela. Numero Aziende coinvolte: 19 (PPP, capofila pubblico)
      6. Progettazione di sistema costituito da un impianto cogenerativo da 600 kWe alimentato da FORSU proveniente dalla gestione integrata dei rifiuti solidi urbani, un cogeneratore alimentato con canna comune e una rete di teleriscaldamento/raffrescamento a servizio delle aziende presenti nell’agglomerato industriale (valore 7.8 meuro). Regione: Calabria, Area Industriale di Lamezia Terme. Numero Aziende coinvolte: 17 (PPP, capofila pubblico)