MED-DESIRE, MEDITERANEAN DEVELOPMENT OF SUPPORT SCHEMES FOR SOLAR INITIATIVES AND RENEWABLE ENERGIES

MED-DESIRE è Cofinanziato dall’Unione Europea attraverso il Programma ENPI CBC Bacino del Mediterraneo 2007-2013. Il progetto mira a diffondere l’efficienza energetica e l’energia solare in tutta l’area del Mediterraneo attraverso lo studio di piani di finanziamento innovativi e di strumenti d’incentivazione del mercato. Obiettivo principale del Progetto è quello di ottenere risultati tangibili in relazione a queste sfide, eliminando gli ostacoli relativi al quadro giuridico, normativo, economico ed organizzativo alla diffusione delle tecnologie di energia solare distribuita.

MED DESIRE è uno dei 95 progetti finanziati dal Programma ENPI CBC Med (www.enpicbcmed.eu), che con un budget complessivo di 200 milioni di euro e sotto la guida della Regione Autonoma della Sardegna in qualità di Autorità di Gestione, mira a promuovere un processo di cooperazione armonioso e sostenibile al livello di bacino affrontando le sfide comuni e valorizzando il potenziale endogeno dell’area. Si tratta di un’iniziativa di cooperazione transfrontaliera multilaterale finanziata dallo Strumento Europeo di Vicinato e Partenariato (ENPI) che coinvolge 14 Paesi: Cipro, Egitto, Francia, Giordania, Grecia, Israele, Italia, Libano, Malta, Palestina, Portogallo, Spagna, Siria (partecipazione attualmente sospesa) e Tunisia.

La partnership di questo progetto strategico della durata di 35 mesi è composta da nove partner provenienti da cinque paesi, tra cui la Regione Puglia – Assessorato allo Sviluppo Economico – Servizio Ricerca Industriale e Innovazione (capofila) e l’ARTI, l’Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione (co-attuatore del progetto), il Ministero italiano dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, l‘ENEA – Agenzia nazionale italiana per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile; i tre partner spagnoli AAE – Agenzia Andalusa dell’Energia, IAT – Istituto Andaluso di Tecnologia e CIEMAT-PSA – Centro di Ricerche Energetiche, Ambientali e Tecnologiche – Piattaforma solare di Almeria; ANME – Agenzia Nazionale tunisina per la Conservazione dell’Energia; LCEC – Centro Libanese per la Conservazione dell’Energia e NREA– Autorità egiziana per l’Energia Nuova e Rinnovabile.

Studiare Sviluppo Srl, nell’ambito di una Convenzione siglata con il MATTM, fornisce supporto nell’attuazione delle attività progettuali, nonché alla connessa gestione finanziaria, in osservanza dei regolamenti comunitari, del Contratto e del Partnership Agreement. Tra le principali attività realizzate dal MATTM con il supporto di Studiare Sviluppo:

Il 10 Aprile MED-DESIRE ha partecipato a EnergyMed, l’annuale Mostra Convegno di Napoli sulle fonti Rinnovabili e l’Efficienza Energetica nel Mediterraneo, con l’evento di capitalizzazione The role of renewable energy in the Mediterranean Region: from buzz to action”, promosso dal Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, mettendo in contatto più di 100 professionisti e aziende del settore energetico. L’iniziativa ha coinvolto Rappresentanti istituzionali: Giovanni Brunelli del Ministero Italiano dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ha evidenziato “la necessità dello scambio di tecnologie e buone pratiche con i Paesi del Mediterraneo”Abdelkader Baccouche, Capo Dipartimento dell’Agenzia Nazionale Tunisina per la Conservazione dell’Energia (ANME), ha presentato lo stato dell’arte delle Energie Rinnovabili in Tunisia, sottolineando l’importanza di “una reale partnership pubblico-privata basata su un approccio win – win tra gli stakeholders” e Pierre El Khoury, Direttore Generale del Centro Libanese per la Conservazione dell’Energia (LCEC), che ha parlato lungamente del potenziale delle tecnologie di utilizzazione dell’Energia Solare nel settore residenziale e industriale, evidenziando quanto i “finanziamenti come il NEEREA, un meccanismo finanziario nazionale avviato dalla Banca Centrale del Libano in collaborazione con il Ministero dell’Energia e del Mare, il Ministero delle Finanze, UNDP, l’Unione Europea (EU), e il LCEC, sia decisivo per lo sviluppo del mercato”.Durante le due sessioni: -       La Sessione I – Strumenti di stimolo del mercato per la diffusione delle tecnologie solari: meccanismi finanziari e ordinanze solari, dedicata alla presentazione del lavoro sugli strumenti finanziari che il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con il supporto dei partners della sponda sud (ANME, LCEC, NREA), sta elaborando all’interno del WP6 – Meccanismi finanziari del progetto MED-DESIRE -       La Sessione II – Il mercato mediterraneo della tecnologia solare distribuita: barriere, sfide e prospettiveincentrata sugli ultimi sviluppi tecnologici nell’ambito dell’energia solare e sugli strumenti per rimuovere le barriere che impediscono la diffusione delle tecnologie solari, sviluppate da ENEA e CIEMAT nell’ambito del WP5 del progetto MED-DESIRE Si sono alternati i contributi di diversi Attori Internazionali, tra cui Myriem Touhami, Program Manager della Divisione Technology Industry and Economics, UNEP-DTIE, che ha parlato della strategia delle Istituzioni Finanziarie internazionali per aumentare i flussi di investimento per le tecnologie per le fonti rinnovabili di energia e l’efficienza energetica, Raphael WeylandHIR Hamburg Institut Research GmbH, che ha presentato come caso di successo le ordinanze solari nel Baden Wuerttemberg e Loreto Valenzuela, Centro di Ricerche Energetiche, Ambientali e Tecnologiche – Piattaforma di Almeria (CIEMAT – PSA), che ha introdotto la tecnologia CSP - Concentrating Solar thermal Power  per le istallazioni di piccola e media taglia. The role of the renewable energy sources in the Mediterranean Region: from buzz to action è stata anche l’occasione per Annalidia Pansini, WP6 Coordinator del Progetto MED-DESIRE, per presentare lo studio “Financial support mechanisms for distributed solar technologies and energy efficiency deployment in Mediterranean countries”, realizzato nell’ambito del Progetto, focalizzato sul supporto dei meccanismi finanziari come stimolo per la diffusione delle tecnologie solari nei Paesi della Sponda Sud. L’evento si è concluso con una tavola rotonda “the companies’ perspective”, in cui le aziende provenienti dall’Egitto, Libano, Tunisia e Italia (SEDA, Egitto – Sun Infinite, Egitto – Soltigua, Italia – Phoenix Group, member of Indevco, Libano - Ires, Tunisia) si sono confrontate sui più recenti sviluppi degli elementi di tipo regolatorio, legislativo e organizzativo necessari allo sviluppo di un mercato euro-mediterraneo delle tecnologie solari, evidenziandone le opportunità di sviluppo e le criticità. Speakers presentations MED-DESIRE Italian capitalization event - Photogallery MED-DESIRE Italian capitalization event - Video
Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM) e Studiare Sviluppo in collaborazione con l’Agenzia Nazionale Tunisina per la Conservazione dell’Energia (ANME), il Centro Libanese per la Conservazione dell’Energia (LCEC), l’Autorità Egiziana per l’Energia Nuova e Rinnovabile (NREA), hanno promosso sessioni di formazione, nell’ambito del Progetto MED-DESIRE, per diffondere e consolidare le conoscenze in campo finanziario e regolatorio per il supporto delle tecnologie solari nei Paesi della sponda sud del Mediterraneo. I corsi di formazione hanno avuto inizio dalla fine di Settembre 2015 in Tunisia, Libano ed Egitto e sono stati organizzati in due sessioni per Paese rispettivamente dedicate agli strumenti finanziari a supporto del mercato delle tecnologie solari e agli strumenti innovativi in ambito regolatorio per il supporto locale alle tecnologie solari distribuite, in particolare, alle cosiddette Ordinanze solari. L’iniziativa di training dal titolo “Financial instruments for distributed solar energy technologies” mira a rafforzare le conoscenze e le capacità di alcuni gruppi target fra cui operatori economici, funzionari della Pubblica Amministrazione, Banche e Istituti finanziari, sui nuovi strumenti finanziari per il supporto alle tecnologie solari distribuiti. Obiettivo dei corsi è contribuire alla creazione di un quadro locale idoneo allo sviluppo dei mercati delle tecnologie solari distribuite. L’iniziativa di training sulle Ordinanze Solari, invece, si rivolge a Organizzazioni di rilevanza politica e Pubbliche Amministrazioni, a livello nazionale e regionale, responsabili delle politiche energetiche e dello sviluppo locale. I corsi di formazione si sono tenuti in ogni Amministrazione locale selezionata, con l’obiettivo di trasferire ai funzionari e agli operatori del settore le capacità necessarie per implementare le ordinanze solari. Esperienze internazionali e best practices sono state quindi illustrate durante i corsi da esperti in ordinanze solari, sia a livello locale sia nazionale. Per maggiori informazioni http://www.med-desire.eu/
Med Desire ha lanciato un sondaggio di particolare interesse che raccoglie fattori di successo e raccomandazioni, per accompagnare lo sviluppo delle Ordinanze solari operanti in maniera efficiente all’interno di Amministrazioni locali e centrali dei paesi partner di Progetto. Molte Ordinanze solari (i provvedimenti legali che richiedono l’istallazione di sistemi solari per coprire una parte della domanda energetica di edifici nuovi o ristrutturati) sono state analizzate e comparate a livello mondiale. Al fine di rendere più completo il sondaggio, sono stati considerati una serie di fattori per scegliere e selezionare le parti della normativa da analizzare, nello specifico: estensione geografica, ambito di validità, data di inizio (includendo Ordinanze solari “storiche” e nuove), tecnologie (a tal proposito, è stata inclusa una parte della normativa sulle ordinanze fotovoltaiche implementate a Barcellona), ambito di applicazione (Ordinanze solari attuabili su nuovi edifici, Ordinanze solari che includono ristrutturazioni e modifiche e Ordinanze solari che si applicano anche a edifici esistenti), risultati  (sono state incluse le Ordinanze solari delle Hawaii per la disponibilità di dati concreti sul loro successo). 15 Ordinanze solari, collezionando esperienze da tutto il mondo, sono state così analizzate e riportate. La ricerca è da considerarsi aperta: se nuove normative entrano in vigore, si potranno facilmente aggiungere al sondaggio. Le principali fonti di informazione per individuare le Ordinanze solari più appropriate sono state: il progetto “ProSTO” finanziato dall’Unione Europea www.solarordinances.eu e il portale di informazione www.solarthermalworld.org, che ha effettuato in passato un lavoro esaustivo di ricerca sullo strumento delle Ordinanze solari per promuovere il mercato solare e termico, a livello locale e nazionale. I principali risultati dell’analisi orizzontale, che possono aiutare a costruire una solida base per lo sviluppo delle nuove Ordinanze solari previste per le Amministrazioni locali del Progetto Med Desire, sono principalmente: i maggiori costi di costruzione, necessari per essere in regola con le ordinanze solari, solitamente sono molto bassi, spesso sotto l’1%; le fasi di costruzione, nell'ambito di applicazione della legge, possono facilmente includere non solo edifici nuovi, ma anche attività di ristrutturazione e di estensione; i requisiti di qualità dovrebbero essere applicati, possibilmente facendo riferimento a standard preesistenti; si dovrebbero evitare regole di qualità troppo complicate, perché scarsamente verificabili; il monitoraggio dei risultati delle Ordinanze solari si dovrebbe applicare fin dall’inizio e gli stessi risultati dovrebbero essere utilizzati per sviluppare versioni migliorative della legge; il coinvolgimento di tutti gli stakeholders già dalla fase di preparazione rappresenta un fattore chiave di successo. La combinazione significativa tra fonti e contributori, inclusi i portali online di alto livello e i contatti diretti, ha così permesso di sviluppare un buon livello di informazione per la maggior parte delle Ordinanze solari raccolte. Inoltre, l’organizzazione delle informazioni ricevute in questa raccolta, permette al lettore di dare uno sguardo veloce ma esaustivo su ogni parte di normativa riportata. Il sondaggio sulle ordinanze solari in versione inglese è disponibile qui per il download.

Budget
Med-Desire ha un budget totale di Euro 4.470.463,70, finanziato al 90% dall’Unione Europea attraverso lo Strumento europeo di Vicinato e Partenariato. Il Programma ENPI CBC Med mira a rafforzare la cooperazione tra l’Unione Europea e le regioni dei paesi partner poste lungo le rive del Mar Mediterraneo.

Risultati attesi

  • Rafforzare le capacità delle amministrazioni pubbliche e delle istituzioni regionali
  • Ottenere superiori e più diffuse competenze di tecnici e professionisti locali, atte a rimuovere i principali ostacoli tecnici alla distribuzione della tecnologia solare
  • Definire meccanismi finanziari innovativi su misura e strumenti di incentivazione del mercato volti a sostenere l’ampia diffusione di tecnologie energetiche solari
  • Raggiungere una maggiore consapevolezza e un forte approccio partecipativo tra gli attori locali pubblici e privati
  • Determinare un ampio consenso tra i principali stakeholder pubblici e privati sul ruolo centrale delle energie rinnovabili per lo sviluppo sostenibile e la protezione dell’ambiente
  • Stabilire nei paesi europei e mediterranei un quadro di cooperazione tra i fornitori di tecnologie e servizi energetici per favorire lo sviluppo di un mercato comune dell’energia sostenibile

Principali attività

  • Benchmarking delle politiche nazionali/regionali e dei programmi incentrati sul solare e sull’efficienza energetica
  • Analisi delle attuali procedure di certificazione delle tecnologie solari nei paesi partner del Mediterraneo e nelle regioni europee
  • Elaborazione di raccomandazioni e piani d’azione per il miglioramento del quadro legislativo e normativo
  • Iniziative di capacity building per i tecnici e i professionisti dell’energia solare per garantire la qualità dei componenti e degli impianti
  • Attività di formazione destinate ai decisori politici che si occupano della regolamentazione dell’energia solare
  • Elaborazione di strumenti finanziari innovativi e di stimolo al mercato

Target groups

  • Amministrazioni centrali e locali, istituzioni e agenzie che miglioreranno il proprio bagaglio conoscitivo sulle questioni tecniche, legislative e finanziarie che potranno poi facilitare lo sviluppo di politiche
  • PMI locali e professionisti, che miglioreranno le proprie conoscenze sulle tecnologie solari e sulle opportunità offerte dal mercato
  • Istituzioni finanziarie che necessitano di informazioni chiare e affidabili sulle tecnologie, sui costi di investimento, sui tempi di recupero e i tassi di rendimento interni, nonché su un quadro normativo stabile
  • Organizzazioni a sostegno delle imprese, associazioni imprenditoriali e distretti industriali, che saranno coinvolti nelle campagne di sensibilizzazione e potenzieranno il loro ruolo di riferimento per le PMI su entrambe le sponde del Mediterraneo

Beneficiari finali

  • Comunità locali e cittadini in generale
  • Consumatori di energia (al dettaglio e industriali)
  • Centri di ricerca e Università

Per maggiori informazioni http://www.med-desire.eu