Analisi e Studi su EU Emission Trading System (EU ETS)

Nell’ambito di una Convenzione sottoscritta con il Ministero dell’Ambiente della Tutela del territorio e del Mare di durata annuale Studiare Sviluppo ha seguito le attività di supporto tecnico su iniziative di carattere sperimentale e specialistico condotte dalla Direzione Generale per lo Sviluppo sostenibile, il Clima e l’Energia, curando lo svolgimento di attività propedeutiche all’indagine sulle principali problematiche connesse al processo di assegnazione delle quote di CO2 agli impianti inclusi nello schema EU ETS per il terzo periodo di riferimento 2013-2020, ai sensi della Direttiva 2003/87/CE e successive modifiche, con particolare riguardo a quelle adottate con la Direttiva 2009/28/CE.

Le principali attività hanno riguardato:

  • supporto all’analisi di dati e informazioni pervenute da parte dei gestori di impianti autorizzati ad emettere gas serra, al fine di predisporre le NIMs (National Implementing Measures) da trasmettere alla Commissione Europea, sulla cui base saranno assegnate le quote di emissione a tutte le aziende europee nel campo di applicazione del sistema di scambio di quote di emissione
  • Condivisione di un piano di lavoro organico dell’attività di controllo sui moduli NIMs pervenuti con le risorse del Gruppo di Lavoro – MATTM – Ispra – Studiare sviluppo
  • realizzazione di controlli formali e di merito

I controlli formali hanno riguardato principalmente la verifica del corretto invio del file e degli allegati, ivi incluso l’attestato di verifica.

I controlli di merito proposti hanno riguardato due ulteriori fasi:

•     Fase 1 – Controlli condotti sull’universo dei NIMs

•     Fase 2 – Controlli di dettaglio su un campione di NIMs