Ad Ankara la Conferenza finale del gemellaggio “Rafforzamento della capacità amministrativa e tecnica dei laboratori chimici turchi”

Il 14 novembre 2017 si e’ svolta ad Ankara la Conferenza finale del gemellaggio con l’Amministrazione doganale turca “Rafforzamento della capacità amministrativa e tecnica dei laboratori chimici turchi” (TR 12 IB JH 03), finanziato dall’Unıone Europea, che mira a fornire un concreto supporto per il miglioramento della capacita’ amministrativa e tecnica dei laboratori chimici turchi. Il progetto, della durata di 22 mesi, e’ stato realizzato dell’Agenzia delle Dogane e dei monopoli, in partenariato con l’amministrazione doganale e fıscale olandese (junior partner), e con Studiare Sviluppo in qualità di mandated body.

All’evento sono intervenuti il Ministro delle Dogane e del Commercio turco Bulent Tufenkci, il capo della delegazione UE in Turchia l’Ambasciatore Christian Berger, l’Ambasciatore d’Italia ad Ankara Luigi Mattiolo. Il partenariato italiano era rappresentato da Andrea Maria Zucchini, Direttore centrale analisi merceologica e laboratori chimici, Enrico Martino, Direttore centrale relazioni internazionali dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, e Andrea Sbisà, Project manager di Studiare Sviluppo.

Andrea Maria Zucchini ha evidenziato l’importanza delle funzioni svolte dai laboratori chimici, strutture efficienti e moderne, finalizzate non solo all’accertamento della classificazione tariffaria, ma anche alla protezione ed alla tutela dei consumatori e della società. L’Ambasciatore Mattiolo ha sottolineato le eccellenti e numerose attività di cooperazione esistenti in Turchia, in molteplici settori, che contribuiscono a rafforzare le relazioni bilaterali tra i due Paesi, accrescendo il reciproco scambio di conoscenze ed esperienze. L’Ambasciatore Berger ha voluto ringraziare le rispettive amministrazioni per aver portato avanti il gemellaggio, che certamente costituisce un concreto e proficuo esempio di collaborazione fattiva tra le realtà interessate, avendo raggiunto tutti gli obiettivi programmati, ricevendo apprezzamenti ed unanimi consensi. Infine, il Ministro Tufenkcı ha illustrato brevemente i principali risultati del progetto, fornendo alcuni interessanti dati ed informazioni, auspicando lo sviluppo di future proficue attività di collaborazione.

Il pieno raggiungimento dei risultati richiesti dalla EU e’ stato possibile grazie alla professionalità e competenza dell’intero team di progetto, diretto da Roberto Sampiero, Project Leader e coordinato, ad Ankara, da Massimo de Rienzo, RTA.