Technical Assistance for Implementation of Import and Export of Hazardous Chemicals Regulations (TR2011/0327.21.07-01)

The ultimate  objective of this EU-funded project  is to protect human health and the environment from potential harm of certain hazardous chemicals subjected to import/export procedures by promoting shared responsibility and cooperative efforts in the environmentally sound management, use and trade of hazardous chemicals concerned. The project started on November 2015 and terminated the last 26th October with a final conference in Ankara attended by the relevant Ministries and Authorities in Turkey.

The project contributed to establish the necessary capacity for effective implementation of EU Regulation No 649/2012/ EC concerning Export and Import of Hazardous Chemicals in Turkey by the Ministry of Environment and the other relevant authorities dealing with the import – export notification procedure. In addition, the Project provided support to increasing the awareness on the application of relevant EU and international standards by a large numbers of Turkish stakeholders, including SMEs.

The project has been implemented by an Italian – Turkish consortium, under the leadership of the Italian Customs Agency and with the support of Studiare Sviluppo.

The main results achieved at the end of the project are:

  • The institutional capacity for the effective implementation of Rotterdam Convention and EU Regulation on Export and Import of Hazardous Chemicals by the relevant Turkish administrations was enhanced by the participation to five trainings of trainers and two study visits
  • Turkish national import and export notification procedure was established through the Draft By -Law and the related Guidance
  • Awareness of beneficiary, stakeholders and exporters on import and export of hazardous chemicals was raised through Workshops, Pilot Studies, and 2 conferences at the beginning and at the end of the project

Provided guidelines and procedures to facilitate the implementation of the draft by-law at national level.

A website in English and Turkish has been implemented in order to gather all the relevant laws and regulations. After 2 years of implementation, the project permitted to reach a large number of interested parties and stakeholders:

  • 40 experts have been involved in full 5-days residential training  for each of the 5 specialized Trainings of Trainers.
  • 30 experts have been involved in the 3-days workshops
  • 2 delegations of 15 people each have been involved in the two study visit, the first one in Helsinki at the ECHA – European Chemicals Agency and the second one in Rome, at the Italian Customs, Ministry of Health and FAO
  • 90 people have attended the launch conference and the final conference
Il progetto “Assistenza tecnica per l’implementazione dei regolamenti relativi all’import-export delle sostanze chimiche pericolose”  è finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma EuropeAid. Il progetto, avviato a Novembre 2015, è stato gestito da un consorzio Italo-Turco sotto la direzione tecnica e strategica dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e con il supporto di Studiare Sviluppo. Il progetto era finalizzato a fornire un supporto alle competenze istituzionali del governo Turco, ed in particolare al Ministero dell’Ambiente delle Infrastrutture e dei Trasporti, per un’efficace attuazione del regolamento UE n. 649/2012/CE sull’esportazione e importazione di sostanze chimiche pericolose in Turchia. A tal fine, il piano di progetto prevedeva l’attuazione di misure specifiche riguardanti la procedura turca di notifica dell’importazione - esportazione, nonché di attività di sensibilizzazione e di sviluppo della capacità di gestione dei relativi adempimenti. I risultati del Progetto:
  • aumento della capacità istituzionale per l'effettiva attuazione della Convenzione di Rotterdam e del Regolamento UE sull'esportazione e l'importazione di sostanze chimiche pericolose da parte delle amministrazioni turche competenti in materia
  • definizione della procedura nazionale di notifica delle importazioni e delle esportazioni (definizione del regolamento di attuazione e delle linee guida attuative)
  • aumentare la conoscenza, la consapevolezza e la capacità delle amministrazioni e delle altri parti interessate riguardo alla normativa europea e internazionale e del loro recepimento in Turchia
Nel corso dei 24 mesi di attuazione del progetto, le attività hanno consentito di raggiungere un vasto numero di beneficiari turchi, sia a livello ministeriale, sia a livello delle amministrazioni coinvolte nelle operazioni di import-export e dei operatori economici operanti nel mercato delle sostanza chimiche. I principali numeri del progetto:
  • Circa 40 esperti coinvolti in ciascuno dei 5 corsi specialistici “Formazione dei formatori” della durata di una settimana ciascuno
  • Circa 30 esperti coinvolti in ciascuno dei 2 laboratori tecnici della durata di 3 giorni l’uno
  • Un sito relativo alla materia, in turco e inglese, è stato costruito, messo online e alimentato al fine di consentire la raccolta della principale normativa
  • 2 delegazioni di 15 persone ciascuna hanno partecipato attivamente a due visite di studio di una settimana: la prima a Aprile 2016 svoltasi a Helsinki presso ECHA – l’Agenzia Europea delle Sostanze Chimiche e la seconda svoltasi a Roma, a Settembre 2017, presso il Ministero della Salute, l’Agenzia delle Dogane e la FAO
  • Oltre 90 persone hanno partecipato nella conferenza iniziale e nella conferenza finale di progetto, con un’ampia copertura da parte dei Media turca