Baghdad inaugura il centro di addestramento della polizia federale irachena di Camp Dublin con il Ministro Pinotti

L’8 maggio, a Baghdad, si è svolta la Cerimonia Ufficiale di consegna delle nuove strutture e dotazioni del centro di addestramento della polizia federale irachena di Camp Dublin, nell’ambito del progetto POTRAI – Support to pre-deployment capacity of the police in Iraq.

Alla cerimonia era presente il Ministro Pinotti, accompagnata dal Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano, e dal Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Generale Giovanni Nistri. La visita è stata organizzata nell’ambito di una missione ufficiale che in due giorni ha portato il Ministro della Difesa negli Emirati Arabi Uniti, in Kuwait e in Iraq, dove ha incontrato le Autorità locali ed ha visitato i Contingenti militari che partecipano alla Coalizione anti Daesh.

Il Ministro ha tagliato il nastro nell’entusiasmo della delegazione dei Carabinieri che segue il progetto dal suo avvio, compreso il Generale Gino Micale, Comandante del II reparto, e i sentiti ringraziamenti da parte dei Beneficiari del Progetto, rappresentati del Ministro iracheno Irfan Mahmoud Al Hayali, nonché dei rappresentanti dell’Unione Europea in Iraq.

In occasione dell’incontro è stato firmato anche l’atto di donazione dei materiali e delle attrezzature acquistate con i fondi di progetto.

Il progetto POTRAI, finanziato grazie a una sovvenzione della Commissione Europea – Fondo per la Stabilità e la Pace, prevede, infatti, il rafforzamento degli sforzi della Task Force dei Carabinieri nelle attività di supporto alle forze di Polizia Irachena nelle azioni di contrasto e di controllo della sicurezza le aree liberate da ISIL/Da’esh.

L’evento è stata l’occasione per celebrare il successo degli sforzi che, dall’estate 2016, il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri e Studiare Sviluppo hanno profuso prima nel disegno e successivamente nell’attuazione delle attività di progetto, con l’obiettivo di creare una forza di polizia irachena autosufficiente e funzionale in una strategia globale di lotta al terrorismo.

Per approfondimenti:

www.difesa.it